Personalizzazione del danno o duplicazione risarcitoria: a never ending story