"Qualcuno ha descritto un cavillo come una questione di principio che abbiamo dimenticato"

Elwyn Jones

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novità via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

WhatsApp

Tel +39 045 21030899
Webmail
Fax +39 045 21090404

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
TOKYO MARINE HCC22-W0086360

ENGLISH SPEAKING




TFR, insolvenza del datore di lavoro e fondo di garanzia presso l’Inps (Cassazione Sez. Lav. 7585/11)

Materia: Sentenze - Fonte: Leggioggi.it - 11.04.2011
Condividi su Facebook

Abstract: Il lavoratore può rivolgersi al fondo di garanzia anche se il credito è esiguo.



L’articolo 2 della legge 297 del 1982 prevede l’istituzione di un Fondo di Garanzia, presso l’INPS, con la funzione di “sostituirsi al datore di lavoro in caso di insolvenza del medesimo nel pagamento del trattamento di fine rapporto, di cui all’articolo 2120 del codice civile, spettante ai lavoratori o loro aventi diritto.”

Il problema che si è posto, è quello della possibilità di intervento del Fondo nel caso in cui il credito del lavoratore fosse troppo esiguo ai fini dell’ottenimento della dichiarazione di fallimento del datore di lavoro.

[l'articolo prosegue su Leggioggi.it e precisamente QUI]