"Solo sul vocabolario la parola 'successo' viene prima della parola 'sudore'"

Anonimo

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novitā via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




Maxiemendamento: vediamo le proposte in tema di giustizia

Materia: Attualitā - Fonte: Renato Savoia - 04.11.2011
Condividi su Facebook

Abstract: Addio ai risarcimenti della legge Pinto; mediazione immediatamente in vigore per i sinistri stradali.



[aggiornamento del 11/11/11: il testo presentato in Senato presenta alcune novità, come volevasi dimostrare. Ne parlo qui]

* * *

Premessa obbligatoria: vista la cura con cui il legislatore degli ultimi tempi sta legiferando (ricordate la manovra di questa estate???) commentare una norma non ancora approvata espone inevitabilmente il commentatore a rischio di svarioni.

 
D'altra parte, ritengo importante (quantomeno: per me lo è) sapere in che direzione ci stiamo muovendo e cosa potrebbe succedere a brevissimo nel mondo della giustizia e dell'avvocatura.
 
Pertanto, lascio da parte mie ulteriori considerazioni, da fare semmai a norma emanata, e elenco brevemente alcune delle novità contenute nel maxiemendamento al d.d.l. Stabilità tra le misure finalizzate all’efficientamento (termine che da solo giustificherebbe il taglio della mano, n.d.s.) e allo snellimento della giustizia, come risultano dalla lettura dei quotidiani specializzati (al momento in cui scrivo, nonostante le ricerche non sono riuscito a trovare il testo del maxiemendamento. Con l'occasione invito chi legge e ne fosse in possesso a farmene conoscenza, e ringrazio anticipatamente):
 
1) anticipo dell'obbligatorietà, al momento fissata al 20 marzo 2012, della mediazione obbligatoria anche per sinistri stradali e condominio;
 
2) aumento del contributo unificato: della metà per l'appello, e raddoppio per il ricorso in Cassazione;
 
3) giudici ausiliari volti ad eliminare entro il 2015 (sic!) l’arretrato della giustizia civile. Dovrebbero essere scelti tra magistrati i a riposo, mentre ne sarebbero esclusi gli avvocati;
 
4) estensione dell'utilizzo della pec, possibile anche per l'intimazione ai testimoni e le notifiche;
 
5) sostanziale abrogazione della legge Pinto relativa al'equa riparazione in favore di un procedimento di natura amministrativa di rimborso da parte dell'Agenzia delle Entrate.
 
Sarà davvero così?
 
Non rimane che aspettare, e magari ripassare da queste parti, che secondo me "qualcuno" che ve ne darà conto lo troverete.

 

                                                                                 Renato Savoia