" Ogni minuto che passi arrabbiato perdi 60 secondi di felicitą"

Albert Einstein

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novitą via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




La circolare del Ministero Lavoro sul rito lavoro per le opposizioni ad ordinanza ingiunzione

Materia: Attualitą - Fonte: Ministero del Lavoro - 08.11.2011
Condividi su Facebook

Abstract: Circolare n. 28 del 2/11/11

Download Pdf



Come noto, la recente riforma del processo civile ha portato all'affermazione di tre riti generali in cui sono stati confluiti gli svariati riti speciali.


Uno di questi è il rito lavoro, che si applica in otto casi, tra cui l'opposizione a ordinanza-ingiunzione (per le altre ipotesi mi permetto di rimandare al mio precedente intervento).


Sul rito lavoro, e per quanto concerne in particolare per l'appunto i giudizi di opposizione ad ordinanza-ingiunzione) è intervenuta una recente circolare, la n. 28 del 2 novembre 2011, del Ministero del Lavoro, che si sofferma in particolare su sei aspetti:


1) la sospensione dell'efficacia esecutiva del provvedimento impugnato;

2) gli effetti della mancata comparizione del ricorrente alla prima udienza; 

3) le regole concernenti la costituzione in giudizio dell'Amministrazione resistente;

4) il regime delle decadenze;

5) i poteri istruttori e decisori del giudice;

6) i mezzi di impugnazione.

 

Consiglio la lettura (7 pagine) della circolare disponibile qui, in formato pdf scaricabile, direttamente dal sito del Ministero.


                                                                                          Renato Savoia