"Solo sul vocabolario la parola 'successo' viene prima della parola 'sudore'"

Anonimo

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novitÓ via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




Le prime indicazioni operative del Tribunale di Verona in merito all'abrogazione delle tariffe

Materia: Abrogazione tariffe avvocati - Fonte: Tribunale di Verona - 02.02.2012
Condividi su Facebook

Abstract: Per non brancolare (troppo) nel buio

Download Pdf



Un po' in tutti i tribunali giudici e avvocati stanno cercando un rimedio pratico al vuoto legislativo lasciato dalla sobria compagine professoriale che è al governo di questo scalcagnato paese.

 

Sono appena arrivate anche le "prime indicazioni operative" del Tribunale di Verona (al link indicato, direttamente dal sito istituzione del Consiglio dell'Ordine di Verona).

 

In sintesi:

 

1) per incarichi assunti precedentemente rispetto all'entrata in vigore del decreto legge 1/2012 si ritengono ancora applicabili le Tariffe Forensi;

 

2) per i decreti ingiuntivi e i procedimenti di convalida di sfratto si ritengono applicabili le tabelle orientative in uso (e le trovate QUI);

 

3) per i precetti (il cui problema avevo posto, e non ero stato il solo, fin da subito) tre possibili soluzioni:

 

a) attendere [non mi pare una soluzione, in realtà...]

 

b) aggiungere clausola che rinvii agli importi dell'emanando decreto legislativo [problema: e se i professoroni ci impiegano 6 mesi, che facciamo? Anche questa soluzione non mi entusiasma...]

 

c)  indicare i "vecchi" importi delle Tariffe, con calusola espressa di futuro eventuale adeguamento [per quel che vale la mia opinione, mi sembra l'ipotesi preferibile]

 

Vedremo come si evolverà la cosa, nel frattempo qualcuno cortesemente spieghi ai prof governativi che la giustizia civile è una cosa seria.

 

Grazie

 

                                                                                                    Renato Savoia