"Solo sul vocabolario la parola 'successo' viene prima della parola 'sudore'"

Anonimo

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novitÓ via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




Morte da AIDS e responsabilitÓ medica per l'omissione di esami: come ricostruire il nesso causale

Materia: Sentenze - Fonte: Diritto e Giustizia - 20.06.2012
Condividi su Facebook

Abstract: Mio commento per Diritto e Giustizia alla sentenza Cass. 9927/12



Diverso l’iter nel procedimento civile (volto a regolare la responsabilità aquiliana) e in quello penale, in ragione dei valori sottesi ai due processi. Nell'accertamento del nesso causale in materia civile, vige la regola della preponderanza dell'evidenza o del “più probabile che non”, mentre nel processo penale vige la regola della prova “oltre il ragionevole dubbio”. Il giudice del rinvio dovrà valutare se, una volta eseguiti gli accertamenti medici omessi, sarebbe stato più o meno probabile scoprire il virus e conseguentemente annullare l'intervento chirurgico. 

 

Una donna muore di AIDS l'anno successivo all'operazione di innesto di una protesi all'anca. Gli eredi propongono la domanda risarcitoria nei confronti dell'equipe medica e dell'ospedale, sostenendo... 

 

Per leggere il coomennto e sentenza integrali andare QUI.