"Solo sul vocabolario la parola 'successo' viene prima della parola 'sudore'"

Anonimo

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novità via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




Davvero non c'è di meglio da fare che dimezzare i risarcimenti per macrolesioni?

Materia: Attualità - Fonte: Renato Savoia - 04.04.2013
Condividi su Facebook

Abstract: Incredibile, ma vero



Oramai non ci sono più parole, o almeno  io non ne ho più.

 

Sono anni che con la promessa (MAI MANTENUTA, ANZI!) di un abbassamernto delle tariffe dell'assicurazione rca sono stati via via decurtati i risarcimenti (leggasi: a partire dalla legge 57/01), introdotti meccanismi risarcitori molto oltre il perverso (leggasi: "indenizzo diretto), modificati articoli del codice delle assicurazioni in modo che sia sempre più complicato per il danneggiato ottenere i lrisarciemnto del danno (leggasi: art.139 d. lgs. 209/05 e D.L. 24 gennaio 2012, n. 1 art 32, comma 3-quater).

 

Adesso il defunto-anzi-no governo Monti ha predisposto lo schema di D.P.R. relativamente alla tabella unica nazionale delle macrolesioni (rimando, anche per lo schema, a questo articolo).

 

Guardacaso, è l'ennesimo regalo alle compagnie assicurative e l'ennesima fregatura (che non è un termine giuridico, ma rende l'idea) per i danneggiati, visto che gli importi sono ridotti all'incirca della metà rispetto a quanto previsto dalla tabella di Milano, riconosciuta dalla Cassazione più volte come valida a orientare i risarcimenti su tutto il territorio nazionale. 

 

A parte il voltastomaco, cos'altro?

 

                                                                            Renato Savoia