"Non riesco a capire perchŔ le persone siano spaventate dalle nuove idee. A me spaventano quelle vecchie"

John Cage

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novitÓ via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404
Skype: RenatoSavoia

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




Alla (difficile) ricerca di un punto di equilibrio nella liquidazione del danno iatrogeno

Materia: Sentenze - Fonte: DirittoeGiustizia.it - 06.12.2013
Condividi su Facebook

Abstract: Mio commento a Trib. Milano 30/10/13



Per danno iatrogeno si intende l’aggravamento ascrivibile a condotta imperita del medico delle conseguenze di un fatto dannoso (patologia o lesione) già verificatosi e non imputabile al medico.
 
Il danno iatrogeno a oggi non ha ancora trovato una configurazione certa all'interno del panorama della responsabilità civile, e in particolare quel settore di essa che è la responsabilità medica.  
 
Sotto questo punto di vista è particolarmente interessante la sentenza del 30/10/13 del Tribunale di Milano.
 
Che potete trovare, insieme a un mio commento, QUI.