" Ogni minuto che passi arrabbiato perdi 60 secondi di felicitą"

Albert Einstein

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novitą via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




La pronuncia di condanna generica al risarcimento non preclude al giudice di negare la sussistenza del danno

Materia: Circolazione stradale - Fonte: Diritto e Giustizia - 17.03.2016
Condividi su Facebook

Abstract: Ho commentato la sentenza n. 5252 pubblicata ieri, Prima Sezione Cass. Civ.



La pronuncia di condanna generica al risarcimento ex art. 278 c.p.c. si configura come una mera “declaratoria iuris” da cui esula qualunque accertamento in ordine alla misura e alla concreta sussistenza del danno, con la conseguenza che il giudicato formatosi sull'“an” non preclude al giudice della liquidazione di negare la sussistenza stessa del danno.

 

Così ha chiarito la Prima Sezione Civile nella sentenza n. 5252, depositata il 16 marzo 2016.

 

Il caso.

 

Un esercente (fin dal 1970) di una cava di pozzolana, dato il ritardo con cui l'amministrazione comunale aveva rilasciato l'autorizzazione...

 

(commento e sentenza sul sito di Diritto e Giustizia)