"L'ignoranza totalmente consapevole è il preludio a ogni vero progresso"

James Clerk Maxwell

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novità via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404
Skype: RenatoSavoia

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




Nessuna riduzione del risarcimento se la vittima, deceduta nel corso del giudizio, ha già superato l’aspettativa di vita media

Materia: Attualità - Fonte: Diritto e Giustizia - 12.10.2018
Condividi su Facebook

Abstract: Cassazione, Terza Sezione, ordinanza 25157/18 del 11/10/18



In tema di liquidazione del danno, poiché il punto-base per un ultranovantenne tiene già conto delle ridottissime aspettative di vita dello stesso, nessuna ulteriore riduzione deve essere applicata in considerazione dell'intervenuto decesso del danneggiato in corso di causa, all'età di 96 anni.

Così la Terza Sezione della Cassazione Civile con ordinanza n. 25157/18; depositata l’11 ottobre.

 

La sentenza integrale ed il mio commento su Diritto e Giustizia.