"Qualcuno ha descritto un cavillo come una questione di principio che abbiamo dimenticato"

Elwyn Jones

Preventivi

Newsletter

Ricevi le novitā via email:
(info e privacy)

Argomenti:

Cerca:




Recapiti

Avv. Renato Savoia
Via Diaz 11
37121 Verona

NON SI EFFETTUANO CONSULENZE GRATUITE

Webmail
Tel +39 045 21030899
Fax +39 045 21090404

C.F.: SVARNT75A06L781I
P.IVA: 03826270237

Polizza professionale
LLOYD'S: BZ7017152F

ENGLISH SPEAKING




Responsabile il Ministero se il cancelliere si appropria di somme depositate sul libretto della procedura esecutiva.

Materia: Attualitā - Fonte: Diritto e Giustizia - 17.05.2019
Condividi su Facebook

Abstract: Cassazione Civile, Sezioni Unite, sentenza n. 13246 depositata il 16 maggio 2019



L'Amministrazione della Giustizia risponde dei danni cagionati dal delitto di peculato del cancelliere che, in ragione dell’esercizio delle funzioni conferitegli, abbia obiettivamente violato, per fini personali od egoistici, i propri doveri di ufficio.  

Così hanno deciso le Sezioni Unite, nella sentenza n. 13246 depositata il 16 maggio 2019, che ha modificato il precedente orientamento maggioritario.
 
 
Sentenza e commento su Diritto e Giustizia.