Ritardata diagnosi: risarcibile non solo il minor tempo vissuto ma anche la perdita delle maggiori possibilitÓ di sopravvivenza - Avvocato Renato Savoia - Verona
Cassazione Civile sentenza n. 8461/19

da Diritto e Giustizia - 2019-03-28

 

È configurabile il nesso causale tra il comportamento omissivo del medico e il pregiudizio subito dal paziente qualora attraverso un criterio necessariamente probabilistico, si ritenga che l'opera del medico, se correttamente e prontamente prestata, avrebbe avuto serie ed apprezzabili possibilità di evitare il danno verificatosi, intendendosi per danno non solo l’evento morte ma anche tutte le conseguenze negative scaturite. 

 

Così ha deciso la Terza Sezione della Cassazione Civile, con la sentenza n. 8461 del 27 marzo 2019.

 

Il testo integrale della sentenza con il mio commento si trovano su Diritto e Giustizia.

 

Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

Vai alla Fonte - Altri video: continua